Orientamento alla professionalità

Luogo: Milano
Beneficiari: 30 giovani rifugiati politici

Progetto di orientamento alla professionalità al Punto a Capo

Nell'ambito del centro Punto a Capo, si è dato vita ad un progetto che sostenesse uno tra i bisogni maggiormente sentiti dai ragazzi rifugiati; ossia il riconoscimento delle proprie professionalità, dovuto alla notevole differenza di competenze richieste dal mercato di lavoro italiano rispetto alle esigenze del proprio Paese d’origine. Ed è per questo motivo che si è deciso di organizzare un laboratorio orientativo che prevedesse momenti di focus group e di colloqui individuali in cui venissero spiegate le competenze necessarie per inserirsi nel mercato lavorativo e in cui si potessero condividere problematiche, aspettative e difficoltà del percorso di integrazione.

Il progetto di orientamento, sostenuto dalla Fondazione Cariplo, si è rivolto a 30 giovani rifugiati politici, tra i 20 e i 30 anni, così suddivisi: 20 uomini e 10 donne provenienti da: Somalia (4), Afghanistan (6), Mali (2), Ghana (2), Gambia (3), Iran (5), Pakistan (4), Egitto (4), in uscita dal progetto SPRAR o già da qualche mese autonomi sul territorio milanese.

Il progetto si è strutturato in diverse fasi:

-  ricerca del campione a cui indirizzare il laboratorio;

-  conoscenza dei soggetti e divisione dei gruppi di lavoro;

-  attività con photolanguage;

-  colloqui finali.

 L'utilizzo della fotografia è stato lo strumento principale che ha permesso ai partecipanti di condividere esperienze, aspettative e competenze professionali, nell'ottica di una rilettura della propria storia personale.  

 Coordinatore del progetto

Marta Rivolta

Responsabile fotografie per photolanguage

Ivana Kucirkova

Sostieni il nostro lavoro con una donazione.